Regole dell'enologo

Piantoni
Vigneti
Tempo
Suolo
Vendemmia
Pressatura
Vinificazione
Impianti
Botti di rovere
Imbottigliamento
Pioggia a maturità

Il tempo estivo troppo piovoso non è favorevole a uva di buona qualità. In primo luogo, c'è un rischio elevato delle malattie: peronostry o mildia. Per evitare queste malatie e proteggere i vigneti in molti paesi è necessario di polverizzare i prodotti chimici fino a 10 volte. Anche in caso di minima applicazione o l’uso dei prodotti più naturali nella vite, nel vigneto e in terra ci sono elementi non necessarie o in eccesso. L'aria secca durante le nostre giornate estive ridurre il rischio di malattie è minimo. Non dobbiamo fare un trattamento chimico. Possiamo farlo solo per la prevenzione, che ci premette di mantenere la qualita e la naturalezza delle nostre uve. Nel mondo odierno della vinificazione questo approccio costa caro. Il nostro clima è il nostro grande vantaggio e la base della qualità dei nostri vini. L'umidità in eccesso rende il succo d'uva più saturo degli elementi essenziali. Una bella pioggia la settimana prima della vendemmia ha un effetto positivo sulla qualità del vino, perché la buccia diventata più satura e più morbida, e questo ha un effetto positivo perché arrichisce l’uva dei tannini e antiziani che è molto importante durante la fase di pressa di uva bianca e la fermentazione su feccia (buccia, polpa, vinacciolo) di uva rossa.

Inverno nei vigneti

L'inverno ideale presso i vigneti è determinato in un certo modo. All'inizio di novembre ci prepariamo terrapieno per sollevare la vite sul terreno. Il terrapieno di questo genere promuove impedimento della neve. Prima di arrivare i primi geli mettiamo la vite accanto al terrapieno e copriamo con un pò di terra, che favorisce a proteggere la vite contro il vento. Se dopo i primi geli la temperatura subisce un salto termico a meno 15 gradi, i microbi nocivi e parassiti scompariscono sia sulla pianta che sulla superficie del suolo. Questa è la migliore prevenzione contro le malattie per le prossime due stagioni.

Regole di vendemmia

La vendemmia si inizia la matina presto, è necessario evitare il periodo più caldo della giornata. Se piveva è necessario aspettare quando umidità evapora dai grappoli. Ma se è nuvoloso e esiste il rischio delle giornate di pioggia di fila si può fare la vendemmia in qualsiasi momento della giornata. La cosa principale è che va sottoposto più presto possibile alle fase iniziali: la pressatura di uva bianca o cominciare la fermentazione di uva rossa.

Quando iniziare la vendemmia

Per determinare la data di vendemmia utilizzano i diversi metodi: visuali, gustativi, tattili e metodi di laboratorio. Con esperienza deriva la comprensione come deve essere la bacca nel periodo migliore della sua maturità. Ogni classe ha il proprio colore e il tono di bacca. Per essere sicuri è necessario assaggiare la bacca. L’enologo bravo conosce il sapore migliore delle bacche. Ci sono alcuni segni di maturità di vinocciolo e di polpa. E, naturalmente, tutto questo è completato dagli analisi di laboratorio di acidità e di zuccheri nel succo (alcool). Naturalmente, ogni enologo mantiene i segreti del miglior momento per la vendemmia, perché tutto dipende sempre che tipo del vino alla fine vorrebbe ottenere, il vino più fruttato leggero o più robusto corposo, champagne o vino da dessert.

Pressatura dei tipi rossi di uva

Per creare un vino spumante vanno utlizzati delle varietà rosse di uva come Pinot Noir. A seconda della modalità di pressatura il succo acquisisce una tonalità rosata. Spumanti rosa ora sono molto popolari. Pinot nero è davvero una varietà molto buona per la produzione di Champagne Rosé. Cominciamo anche a produrre lo spumante rosa delle nostre varietà di uva Pinot Noir. L'intensità del colore rosa dipende dalla maturità di uva e dalla pressione di pressa.

Pressatura dei tipi rossi di uva

Per creare un vino spumante vanno utlizzati delle varietà rosse di uva come Pinot Noir. A seconda della modalità di pressatura il succo acquisisce una tonalità rosata. Spumanti rosa ora sono molto popolari. Pinot nero è davvero una varietà molto buona per la produzione di Champagne Rosé. Cominciamo anche a produrre lo spumante rosa delle nostre varietà di uva Pinot Noir. L'intensità del colore rosa dipende dalla maturità di uva e dalla pressione di pressa.

Perché botti di rovere

la struttura del legno di rovere e resistente, non apparisce visibilmente la fibra. E’ proprio per questo motivo rende la quercia molto durevole e non permette la deformazione alla struttura dopo l’essiccazione o l’inumidimento. La cosa importante è che la struttura granulosa consente la densità del legno, non porosa e ciò impedisce di penetrare i liquidi. Ma la cosa più preziosa della sua struttura che la quercia permette al vino in botte maturare i processi del vino, cioè, respirare piano piano, arricchendo il vino con l'ossigeno e azoto, che accompagna i processi di fermentazione e lasciando le molecole trasformarsi in catene molecolare più breve, formando così gli aromi del vino. A questa condizione il vino assorbisce gli aromi di quercia e assorbisce le sue sostanze strutturali.

Assa Valley Almaty
La geografia
Il clima
Vigneti
Consulenti
Mario Fregoni
Enosis
Donato Lanati
Naturalezza esclusiva
VENDEMMIA
Tecnica di vinificazione
Cantina
Tecnologia di imbottigliamento
Tumulo di storia
Vino
Punto di vista degli esperti
Regole dell'enologo
PRESENTAZIONE
Le nostre enoteche
I RISTORANTI DOVE SONO PRESENTATI I VINI DI ARBA WINE
Ordinazione
Dove siamo